Storia del West

Alamo e il Texas

L’indipendenza del Texas celebrata nel mito della battaglia di Alamo con i suoi protagonisti Davy Crockett, James Bowie, William Travis e i miliziani texani

Texas

Nel XVI secolo i conquistadores spagnoli avanzarono oltre i confini settentrionali messicani nei territori degli indiani Pueblo, dall’ epoca per tutto il secolo e il seguente giunsero nella regione altre spedizioni seguite da mercanti e coloni nel Virreinato della Nueva España, che comprendeva l’ intera colonia del  Messico estesa su tutte le regioni a nord ovest ove nel XVII secolo continuarono le grandi esplorazioni francesi in nordamerica creando la vasta colonia francese della Louisiane che andava dai confini canadesi alla Florida e a sud est. Dal 1685 venne proclamato il territorio del Texas francese con il centro di Fort Saint Louis, in parte ceduto nel 1762 alla Nueva España come una  delle province della  Louisiana e rimase a lungo nei domini territoriali spagnoli ove sorsero varie misiones per l’evangelizzazione forzata dei nativi con avamposti commerciali e militari in quello che fu il Texas spagnolo fino al 1821 quando, dopo il conflitto con la madrepatria  la vasta colonia divenne l’ indipendente Messico che comprendeva quel territorio e ad  ovest il limitrofo  Nuevo Mexico  con il suo fiorente centro di commerci e capitale Santa Fe. Nel frattempo nella regione erano migrati numerosi coloni anglo americani legati alla madrepatria statunitense che iniziarono ad insorgere nel Texas messicano fino al conflitto aperto con la rivoluzione armata  dei coloni  nella guerra texana per l’indipendenza del 1835 contro l’ armata del generale divenuto presidente e dittatore Santa Ana e al richiamo dell’ insurrezione risposero patrioti ed avventurieri come James Bowie, William Travis e l’ ormai celebre David  Crockett.

James Bowie

James_Bowie assieme al fratello Rezin si arruolò con la  milizia della Luisiana contro i britannici nella guerra del 1812 angloamericana al comando del colonnello Colman Marti, nel 1818 si associò al pirata  Jean Lafitte per importare schiavi quando iniziò la proibizione dell’ importazione in parte del territorio statunitense con la proclamazione degli stati free e slave ove tutti quelli meridionali rimaero schiavisti, portandoli al mercato di  New_Orleans arricchendosi dal lucroso traffico  per divenire speculatore edilizio in Lousiana. Assieme all’ fratello Stephan nel 1825 acquistò la grande piantagione di Acadia in Lousiana rivendendola sei anni dopo per acquistare un’altra piantagione in Arkansas. Coinvolto in varie speculazioni illecite si trasferì in Texas alla ricerca della vecchi miniera d’ argento perduta di Los Almagres nei pressi della missione spagnola di  San Saba nel territorio privo di presidi militari  popolato da nativi e frequentato dai temuti  Apache  del sud ovest bellicosi come i guerrieri delle praterie Comanche, non trovando i giacimenti Bowie partecipò a scontri con gli indiani affermando la sua fama di combattente e sembra che fu in quel periodo che inventò il coltello a doppia lama che fu detto Bowie knife. Nel 1832 a coloni texani insorti partecipando alla battaglia di Nacogdoches contro i messicani e, ormai divenuto sostenitore dell’ indipendenza texana, Bowie fu nominato delegato alla Convention del 1833 a San Felipe de Austin che la rivendicava acquistando terre a Monclova dal governo messicano di Coahuila y Tejas, ma quando salì al potere come presidente il generale Santa Anna che ordinò l’arresto di tutti i texani e io sequestro delle loro terre fu costretto a fuggire. Nel frattempo dopo la  battaglia di Gonzales era iniziata la rivoluzione texana e fondata la milizia che poi divenne l’ esercito popolare insurrezionale Texian con cinquecento volontari che marciarono contro l’armata messicana a San Antonio guidati da  Stephen Austin che inviò James Bowie come colonnello della milizia assieme all’altro patriota nominato  generale James_Fannin con novanta miliziani texian e  del New Orleans Gray  a cercare rifornimenti e perlustrare i territori per un centro militare  tra la vecchia missione spagnola di Espada fondata nel 1690 come San Francisco  e quella consacrata a San Josè e San Miguel di  Aguayo, trovando come base di difesa ed attacco per l’ esercito di Austin un avamposto con gli edifici di Nuestra Señora de Acuña nota come la missione di Concepciòn fondata nel 1717. Contro l’avamposto texano marciò la fanteria e cavalleria messicana comandata dal generale Ugartechea, durante gli scontri Bowie ne fece esplodere alcuni cannoni dell’ artiglieria e i texani misero in fuga le truppe del generale Domingo Ugartechea nella vittoriosa battaglia di Concepción. Poco dopo venne attaccato il presidio messicano comandato dal generale De Cos  a San Antonio de Bexar e Austin incaricò Bowie di organizzare lo spionaggio durante l’ assedio di Bexar che poi prese la roccaforte, ma si rifiutò di dimettendosi dalla milizia considerando il compito poco onorevole. Il mese successivo all’ inizio di novembre del 1835 venne dichiarata l’ indipendenza  de Texas con il governo provvisorio di Henry Smith eletto governatore, mentre Spephen Austin si dimise dal comando dell’ esercito sostituito dal generale Sam Houston, nominando  capo provvisorio delle milizie di San Antonio il vice governatore  Burleson, rifiutate alcune sue  richieste di Bowie lasciò il presidio,  poco dopo Benjamin Rush Milam, noto come  Ben Milam,  prese la città e i messicani si ritirarono dal territorio. Pensando che ormai  fosse finita la guerra molti volontari lasciarono il Texas nel 1836, quando  Houston fu informato che Santa Ana  stava marciando con una poderosa armata su  San Antonio, Bowie chiese di radunare un contingente di volontari per difendere il vicino avamposto con il forte  sorto nella vecchia missione spagnola di  Alamo, con pochi uomini scarsamente armati per contenere l’attacco  Huston ordinò di minare per distruggere l’avamposto al comandate James C. Neill, ma quando Bowie arrivò al forte ne assunse il comando organizzando la difesa inviando l’ ufficiale della sua milizia James Bonham  al quartier generale di Huston per sostenere il suo intento ottenendone il permesso.

William Travis

William Barret Travis noto come Buck_Travis, dopo essere stato avvocato, giornalista  e commerciante dalle alterne vicende a  Claiborne in Alabama,  nel 1831 si trasferì in Texas ad  Anahuac acquistando terreni da Stephen F.Austin che lo nominò consigliere e organizzatore di una milizia e nel 1832 partecipò alla prima insurrezione di Anahuac contro i messicani ove venne catturato e detenuto. Alla liberazione dal governatore territoriale Henry Smith venne nominato colonnello della milizia per reclutare il nuovo esercito Texian di militari professionisti in aiuto agli insorti texani comandati da  James C. Neill che avevano fondato il forte nella vecchia missione spagnola di Alamo. Raggiunse il forte con diciotto soldati Texian  ove nel gennaio del 1836 frattempo era arrivato a presiederlo per difenderlo  James Bowie con trenta miliziani che si unirono al centinaio di volontari texani e poi altri giunti da lontano come i  pochi Tennessee Mounted Volunteers di Davy Crockett. Assumendo il comando di Fort Alamo come luogotenente di Bowie, nel febbraio del 1836 scrisse la lettera al popolo del  Texas and_all Americans nel mondo  per sostenere la causa indipendentista e la fiera resistenza che si preparava ad Alamo e quando Bowie già malato si aggravò Travis assunse il comando di fatto dell’avamposto morendo anch’ egli nell’ ultima battaglia dopo l’ assedio.

Davy Crockett

Davy_Crockett  iniziò ad alimentare la sua fama di abile scout nel 1813 durante la Creek War combattuta contro i nativi dei territori tra l’Alabama e la costa sud orientale, nota anche come la guerra di Red Sticks, unendosi all’armata guidata dal generale Jackson che aveva condotto la campagna militare contro le tribù dei  Mvskoke o Muskogee chiamati anche Creek.  Dopo vari scontri culminati con la vittoria sui nativi nella battaglia di Tohopeka o Horseshoe combattuta nel territorio del Mississippi, continuando sud ovest nel territorio della colonia francese passato dal 1804  nel dominio statunitense con l’ acquisto della Louisiane che era stato occupato dall’ esercito coloniale  britannico due anni prima  scatenando la cosìdetta  1812 War  tra la Gran Bretagna e gli Sati Uniti, riconquistandolo definitivamente  con la vittoriosa  battaglia di   New Orleans. Nello stesso  1814  la confederazione tribale dei Creek sconfitti furono costretti a stipulare il trattato di Fort Jackson in Alabama cedendo gran parte dei loro territori. e mentre Andrew Jackson per le sue vittorie veniva candidato ed eletto Presidente, le gesta di Crockett nella la guerra dei Creek lo resero famoso e fu nominato colonnello della milizia territoriale del Tennessee, riprese l’attività di guida e cacciatore nel 1828 fu eletto deputato al Congresso degli Stati Uniti. In quel periodo il presidente Jackson violò il trattato del 1814 invadendo le terre che erano state assegnata ai Creek ad est del Mississippi con l’ opposizione di Davy Crockett  convinto che i nativi dovevano avere gli stessi diritti dei coloni e che il trattato doveva essere rispettato, dimettendosi dalla sua carica di deputato a Washington continuò ad alimentare la sua leggenda con il grande successo del libro A narrative of the life of David Crockett .

Alamo

Alla guerra per l’ indipendenza del Texas accorse anche  l’ ormai celebre Davy Crockett  che nel gennaio del 1836 a Nacogdoches  giurò  fedeltà  al governo provvisorio rivoluzionario e con cinque compagni raggiunse San Antonio da dove proseguì per la non distante vecchia missione francescana fortificata di Alamo  fondata dagli spagnoli come Mision San Antonio de Valero nel XVIII secolo, presa dall’ esercito popolare del Texian nel 1835 dopo il vittorioso assedio e la conquista della fortezza messicana di Bèxar. Presidiato da duecentocinquanta  volontari, passati alla storia come i defenders di Fort Alamo,  al comando del trapper e militare Jim Bowie assieme all’ ufficiale del reparto  della Texian Army nominato luogtenente William_ Travis, tra i difensori dei tredici coloni texani undici erano di origini messicane, quarantuno erano immigrati europei, due di fede ebraica, due schiavi neri e il resto volontari accorsi da altri territori statunitensi come il piccolo gruppo di Tennessee Mounted Volunteers guidati da Crockett. Il forte venne attaccato da oltre millesettecento  messicani che dal 23 febbraio al 6 marzo del 1836 ne tentarono la conquista con il combattuto assedio di Alamo. Più volte respinti fino all’ultimo assalto decisivo ove Davy Crockett come  Bowie  finì ucciso  nella furibonda battaglia assieme al tenente Travis e gran parte dei  combattenti texani, al massacro  ne sopravvissero meno di una cinquantina onorati come  i survivors  di Fort Alamo, anche  se sarebbe in parte da sfatare quello che divenne il mito di Alamo, come altri nella controversa storia della frontiera, sta di fatto che le vicende dei difensori li ha consegnati alla  memoria come gli  eroi texani  nella difesa del forte. Dopo la sconfitta in quella che divenne l’ epica battaglia di Alamo i volontari texani si riunirono nel loro centro di Gonzales per difendere il territorio dalla proclamata nuova indipendente Repubblica del Texas, mentre coloni, miliziani e funzionari si ritirarono ad est oltre il confine statunitense nell’ esodo che fu chiamato il Runaway Scrape  per sfuggire all’avanzata dell’ esercito messicano. L’ epica resistenza allo spietato esercito di Santa Anna nella battaglia di Alamo rinvigorì l’insurrezione attirando coloni armati in milizie ed avventurieri statunitensi riuniti nei Rangers  e altre formazioni di volontari che al bellicoso motto Ricordatevi di Alamo  ricostituirono l’ esercito indipendentista guidato dal generale Sam Houston che dopo vari scontri  nell’ aprile del 1836 sconfisse definitivamente l’ armata messicana nella  battaglia di San Jacinto ponendo fine alla vittoriosa rivoluzione con la proclamazione dell’ indipendente  Texas Republic  e poco meno di un decennio più tardi  dopo nel 1845 celebrò la sua annexation come stato dell’ Unione, mentre ormai la battaglia di Alamo era divenuto uno dei miti nella  storia del West.

Articoli Affini

Ti interessa?

Close
Back to top button