Parchi del CanadaWest Canada

Kootenay National Park

Rocky Mountain

Dall’Alberta occidentale al British Columbia nel vasto territorio centrale del vasto West Canada si trovano tra i più grandi e suggestivi parchi del paese, è la regione ove si concentrano le grandi riserve naturali e i National Parks delle Rocky Mountain che per il magnifico ed unico patrimonio naturale è stato dichiarato World Heritage Site, tra boschi e vallate dalla lussureggiante flora, percorse da fiumi e torrenti sempre popolati dalla ricca fauna tipica canadese con una gran varietà di specie endemiche. Venendo dalla regione dall’Alberta sud occidentale si apre il vasto ed indimenticabile National Park di Banff con il magnifico territorio che continua poco a nord nel parco di Jasper, ad ovest appena oltre il confine della British Columbia il Provincial Park del Mt.Assiniboine attorno all’omonima montagna dal picco isolato che si erge sul lago Magog, continuando tra le montagne si trova l’altro parco del Mt.Robson dal magnifico ambiente dominato dal monte Robson riflesso nelle acque di smeraldo dello splendido lago Berg ove sgorgano le sorgenti dell’omonimo fiume Robson che attraversa la riserva. Sempre sul confine con l’Alberta il Provincial Park di Hamber aperto nel 1941 come una delle più vaste riserve canadesi all’epoca econtinuando l’ambiente sempre più suggestivo popolato da una ricca fauna è protetto dal National Park di Yoho, dove splende lo spettacolo indimenticabile del lago Emerald dall’intenso turchese che contrasta con il blu del cielo e la sinfonia di verdi tonalità dei boschi che lo circondano.

Kootenay National Park

Nei pressi le Rockies canadesi si allungano nelle West Ranges ove sgorgano le sorgenti del Flat arch come era anche noto il fiume Kootenay scorrendo attraverso territorio sud orientale che ne prende nome come East di Kootenay, alimentato dagli affluenti Moyie e Yahk entra poi nel Montana nord occidentale continuando nella regione del Panhandle in Idaho settentrionale per tornare in British Columbia ove confluisce nel Columbia river a Castlegar. In parte attraversa il territorio tradizionale dei nativi Ktunaxa noti anche come Ksanka e Kutenai, dal 1923 e protetto dal grande National Park di Kootenay a sud ovest lambito dai margini del Thousand Peaks Valley noto come il Trench delle Rocky Mountain ove si apre il Sinclair Canyon, dall’ingresso sud occidentale del parco si trova il villaggio di Radium Hot Springs noto come Radio con le omonime sorgenti calde di Radium Hot Springs, così chiamate per il ritrovamento di tracce del Radon o niton prodotto dal decadimento del radio. A nord est per la Banff-Windermere Highway Hwy-93 si collega a Castle Junction nel limitrofo grande parco di Banff passando ove il torrente Tokumm Creek si unisce al fiume Vermilion in un magnifico ambiente attraversando la suggestiva gola nel canyon di Marble ove nei pressi sono stati rinvenuti numerosi fossili del Cambriano simili a quelli del grande giacimento di Burgess Shale estesi dal National Park di Yoho e poco a sud il Vermillon precipita nelle cascate di Numa. Tra le montagne e vallate percorse fa fiumi e torrenti, vi si estende da est l’ambiente delle Mountain forests dell’Alberta con varie specie di abeti, pini, boschi di betulle in una ricca flora endemica simili ai vicini parchi di Jasper e il limitrofo più vasto di Banff, oltre a pesci ed anfibi nei fiumi Kootenay e Vermillion con i torrenti affluenti, rettili e varie specie di uccelli di ogni dimensione e in gran parte migratori che popolano in parco in estate, mentre una trentina sono endemiche. Tra i più diffusi l’usignolo warbler dal groppone giallo canterino come e il più comune yellowthroat del Nuovo Mondo, tra i boschi diffuso il grigio jay canadese delle foreste boreali come la crestata e blu ghiandaia di Steller, tra gli uccelli acquatici l’anatra loon e la più grande la candida oca delle nevi Snow_goose, mentre e in estate diffusa la migratoria grande oca goose canadese, l’elegante cigno trombettista buccinator e quello della tundra swan whistle noto anche come cigno di Bevik, tra i rapaci notturni la civetta capogrosso owl boreale, il gufo cornuto del genere Bubo, adattati ai rigidi inverni come le candide civette delle nevi o barbagianni reali, qui più rara la maestosa aquila reale dal capo bianco nota come l’aquila calva. Tra i mammiferi varie specie di roditori, il piccolo pika settentrionale e il minuscolo toporagno pigmeo, varie specie di scoiattoli, il visone americano mink, qui endemico come la martora americana martes, dello stesso genere la martora pescatrice pekan, tra fiumi e torrenti le tane e le dighe dei laboriosi castori che li sbarrano condividendo i corsi d’acqua con la di fiume diffusa nelle regioni settentrionali. Tra le altre specie il tasso badger nordamericano, del genere volverine, il predatore ghiottone noto come gulo gulo, la lepre delle nevi dalle racchette nota come snowshoe per le grandi zampe. Come negli altri parchi canadesi delle Rocky Mountain sono diffuse varie specie di grandi mammiferi, le pecore delle montagne bighorn dalle maestose corna ricurve tra le rocce come le grandi e candide dal pelo lungo arrampicate in quota per sfuggire ai predatori. Scendendo più in basso i cervi detti mule deer per le grandi orecchie simili per dimensione ed aspetto ai cervi virginiani o coda bianca, mentre nelle radure a piccole mandrie e le alci moose condividono il territorio con i grandi cervi canadesi o elk e le renne nordamericane rangifer o caribù. Tra i predatori le più comuni volpi rosse e quelle che sono definite le volpi grige arboricole urocioni, originari delle praterie i coyote adattati all’ambiente montano qui comuni come i branchi dei nordamericani lupi grigi, le feline linci rosse più comuni e le endemiche lynx canadesi, mentre cacciano solitari i leoni di montagna noti come puma, spesso appaiono soli o a gruppi famiglie gli orsi neri nordamericani chiamati anche baribal, più diffusi dei possenti ed aggressivi orsi noti come i temuti grizzly.

Percorsi nel Kootenay

Lungo l’highway 93 che attraversa gli scenari più suggestivi del parco corre la panoramic route da dove diramano vari itinerari sui trails che si incrociano dai più brevi ed agevoli ai più lunghi nel magnifico territorio per gli indimenticabili percorsi del Kootenay tra grandiosi panorami, foreste torrenti popolati dalla ricca fauna. Dal villaggio Radium Hot Springs, ove nei presi si trovano le omonime terme di , iniziano gli itinerari più brevi ed accessibili, come quello lungo il Redstreak Creek sul sentiero di e il più lungo ad ovest che sale colle di Sinclair Valley noto come Brown Hill dalle suggestive formazioni rocciose, continuando sul trail per il Canyon di tra magnifici scenari da dove continuare per le suggestive ed omonime cascate di Sinclair, mentre è meno impegnativo più in pianura attraverso il Kimpton Creek per una decina di chilometri sul percorso di Kimpton. Sempre da Radium perndendo la Westroc Gypsum Mine Haul Road si accede al percorso del Moun Swansea Lookout di che affaccia sull’omonimo lago tra le montagne, lasciando Radium Hot Springs sull’higway 95 Kootenay dal piccolo villaggio di Brisco un breve percorso lungo il torrente Bugaboo Creek nella foresta porta alle spettacolari cascate di Bugaboo e dall’uscita dell’Highway 95 ad Invermere, oltre il ponte ferroviario sul fiume Columbia, il Panorama Drive attraversa Toby Creek e continua per i resti del centro di fondato nel 1807 e dichiarato Historic Site, proseguendo a destra un sentiero porta alle Wetlands di dalla splendida laguna tra le praterie. Tra gli altri percorsi di un giorno dal McLeod Meadows Campground parte i sentiero del lago Dog tra i boschi poco a nord della Banff Windermere Parkway, da un’altra parte il Il sentiero di Stanley Creek si snoda lungo il torrente che porta alla vallata dominata dalla montagna con il picco di Stanley da dove con un altro agevole percorso che incrocia quello dal limitrofo territorio dell’Alberta si pùò raggiungere l’omonimo ghiacciaio di Stanley e tornando a valle si può continuare per il sentiero del Marble Canyon trail porta al magnifico canyon di Marble che si apre nella suggestiva gola alla confluenza di Tokumm Creek con il fiume Vermilion.Prendendo la strada che lo attraversa all’estremità meridionale del Kootenay con l’agevole sentiero di Paint Pots si giunge al suggestivo spettacolo delle omonime sorgenti policrome create dai minerali e l’intenso ocra dell’ossido di ferro, usato per secoli dai nativi Ktunaxa come pigmento e alla fine del XIX secolo estratto per la produzione di vernici fino all’apertura del parco, vi sopravvivono specie di alghe e una di muschio, assieme a rari batteri. Per chi si vuole avventurare In più giorni nel suggestivo territorio del Kootenay, il lungo percorso sul sentiero di sale sulla suggestiva scogliera calcarea orientale dei monti Rockwall proseguendo nel National Park di Yoho, accessibile dalla strada panoramica con il sentiero del Floe Creek trail che porta al lago Floe e il più breve Numa Creek trail verso le cascate di Numa Falls. Seguendo l’ Ocher Creek per il con il sentiero Tumbling Creek e quello di Helmet Creek, oltre le cascate di Helmut Falls il percorso del Rockwall prosegue attraverso il passaggio Goodsir nel Parco Yoho. Altri itinerari più lunghi sempre di più giorni si possono seguire sul sentiero Tokumun Creek per Fay Hut e Neil Colgan Hut, quello lungo il fiume che entra nel Mount Assiniboine National Park, il trail dell’Hawk Creek attraverso il passo di Ball, il Green path attraverso il Vermillion oltre i passi di Redearth, Honeymoon e il Redearth entrano nel National Park di Banff.


Guide pdf

Kootenay guide

Koorenay Rockyes guide

Articoli Affini

Ti interessa?

Close
Back to top button