Città dell’Africa del nord

Città dell’Africa del nord


Dopo la terza  delle guerre puniche, con la fine di Cartagine sorsero i regni berberi di  Mauretania e di Numidia, ma l’incontenibile espansione del romano impero ne fece le province  dell’  Africa proconsularis , di Numidia  e  di Mauretania proclamata da  Claudio e tali rimasero dal primo al sesto secolo . Dal Marocco  ai limiti del Sahara nell’intera immensa regione splende di antichi insediamenti fenici e punici e ciò che furono i centri e città romane.

Acholla  : 60 Km a sud di Sfax, Acholla, l’attuale Rass Bou Tria, fondata forse nel III secolo a. C. dai fenici

Aggarset   : l’odierna Nefta era una stazione sulla via romana che da Biskra portava a Gabes

Al -Aouja    : a 30 km da Kairouan, ha restituito materiale ceramico originale della fabbrica di Navigius

Althiburos :  l’attuale Medeina era al confine fra l’area di influenza cartaginese e quella numidica

Ammadeara    : a 220 Km da Cartagine lungo la strada di Tebessa, la città fu sede della II legione augustea

Aptucca    : raggiungibile da Musti conserva le terme ancora alimentate da una sorgente di acqua calda)

Aquae Calidae Carpitanae   : famosa per le sue acque che sgorgano a una temperatura di 50-60 °C)

Aquae Persianae    : a 15 Km da Tunisi era località termale nell’antichità assai rinomata per malattie nasali)

Aquae Tacapitanae    : terme di origine romana con acque solforose per la cura dei reumatismi e dermatosi)

Assuras   : colonia di età giulia di cui restano tre archi di trionfo, di cui uno del 213 di Caracalla

Balta    : conserva vestigia di età romana nella vallata della Medjerda a 20 Km da Bou Salem)

Banasa Julia Valentia   : fondata nel III secolo a. C. sull’uadi Sebou, divenne colonia romana dal 33 a. C.

Benafa     : sorta presso Skhirra lungo la costa che porta a Sfax

Bisica    : corrisponde all’odierna Bichga

Bulla Regia    : capitale di uno tre regni numidi, divenne municipium nel I sec. e colonia con Adriano

Calama   : antica città fenicia conquistata dai Romani. Vi fu vescovo Possidio, vi sorge Guelma

Capsa    : occupata da Mario, elevata a Municipium sotto Traiano, divenne colonia romana

Caertagine   : città di origini puniche, rivale di Roma, ne diventa la seconda città dell’Impero

Cebika   : la romana Ad Speculum era una stazione difensiva sulla strada fra Tapaca  Gabès  e Tebessa

Cillium    : odierna Kasserine elevata a Municipium da Vespasiano  nel 69 d. C. e divenne colonia con i Severi

Cirta Regia  : città punica, diventò la capitale di una confederazione di città nel II secolo

Clupea    : di origini puniche, l’odierna Klibia in epoca romana e divenne una piazzaforte Bizantina

Cotta   : verso Cap Spartel le rovine dell’antica Cotta sede di un piccolo stabilimento termale e fattorie

Cuicul   ‘ : attuale Djemila conserva splendido scenario della romana Cuicul nata come presidio militare

Curubis    : presso capo Bon, rimangono alcune cisterne e una parte dell’acquedotto

Douggha   : conquistata dal re  Numida Massinissa fu annessa da Cesare nel 46 a. C. alla provincia d’Africa

Elles    : città romana con tombe megalitiche erette dai numidi intorno al II secolo a. C.

Fumos Minus   cittadina romano-bizantina conserva mosaici della presenza delle comunità cristiane

Galathea   citata da Tolomeo, nell’omonimo arcipelago fu scalo dei Fenici, dei Cartaginesi e dei Romani

Gemellae    : l’attuale el Kesbat fu costruita dai Romani sull’estremo limite del deserto del Sahara

Gigthis    : fondata dai Fenici, fu uno degli empori cartaginesi e divenne municipio romano con Antonino Pio

Grombalia     : centro agricolo lungo la costa di capo Bon fornita dalle risorse idriche della romana Tubernuc

Hadrumetum     : fondata prima di Cartagine, la moderna Sousse, è una delle capitali regionali dell’Africa

Hippo  Diarrhytus    : odierna Biserta, fu un antico porto prima fenicio e poi romano

Kerkouane  c : ittà punica di Capo Bon, a 12 Km a nord di Kélibia fondata nel V secolo a. C.

Icosium   : odierna Algeri fu fondata dai Fenici e occupata dai Romani

Iomnium    : conserva le rovine della basilica cristiana del V – VI secolo d. C.

Ippona    : berbera romanizzata  fu il municipio dove nacque Agostino nel 354 d. C.

Jebel El Oust    : con resti delle Terme romane e mosaici pavimentali tardo-imperiali del III-IV secolo

Junca    : sorgeva presso Sfax e conserva elementi architettonici e mosaici esposti al Museo del Bardo

Lambesi    : tra il 128 e il 132 vi soggiornò l’imperatore romano Adriano

Lrptiminus   piccola cittadina romana del nord Africa di origini puniche

Leptis Magna    : una delle più imponenti città che sia mai stata costruita dalla civiltà romana in Africa

Leptis  Minor    : odierna Lamta, a 35 km a sud-est di Sousse citata da Polibio ha origini puniche

Limisa    : odierna Kar Lemsa fu prospera nel II e III secolo; al VI secolo risale una fortezza bizantina

Lixus   : sulla strada per Tangeri, si trova questa colonia romana sulla via che univa Tingis a Sala

Madaura    : vi nacque il grammatico Apuleio, autore dell’Asino d’Oro e vi studiò Agostino d’Ippona

Mades    : oasi sulla sommità delle montagne ai confini del deserto

Maktar  : fortezza dei numidi nel I secolo a. C., divenne colonia romana nel II secolo d. C. con Marco Aurelio

Mahadia    : antico porto fenicio corrisponde con ogni probabilità alla romana Gummi

Meninx     : fondata sull’isola di Gerba nel X sec. a. C. dai Fenici vi nacquero gli imperatori Gallo e Volusiano

Musti    : vicinoThugga, era mercato e il centro geografico della regione granaria della Tunisia

Neapolis   :  odierna Nabeul a circa 60 Km da Cartagine, nel II secolo divenne colonia romana

Pheradi Maius    : in prossimità di Ain er-Rahama e vi si conservano le rovine dell’antica colonia romana

Pupput     : con  Commodo diventò colonia romana e si arricchì di un Capitolium e di un anfiteatro

Ras  El-Aine    : villaggio fortificato, ai piedi del gebel Tlalett che segnavano il limes tripolitanus

Remada    : conserva un fortino sul sito di un castrum romano del limes tripolitanus

Russardir    : scalo fenicio e cartaginese, fu occupato dai Romani che nel I secolo ne fecero una di colonia

Sabratha    : sul litorale mediterraneo con  Leptis Magna è la più importante della Tripolitania

Sala   : scalo di fenici e cartaginesi, fu occupata da Claudio e, con Traiano, fu eletta a municipio e colonia

Saldae  :  odierna Bejaia, sulla costa mediterranea, in età età romana era un centro commerciale

Sebta  :  odierna Ceuta deriva il nome da Septem Fratres, dalle sette colline dell’istmo del monte Acho

Siagu    : rimangono resti difficilmente interpretabili di fortificazioni bizantine e di una basilica cristiana

Sicca Veneria    : odierna Le Kef capitale del regno del mitico Jugurtha e colonia romana sotto Augusto

Sidi Gharib    : Borj el-Amri a 29 km da Tunisi ha riportato terme private di età romana ricche di mosaici

Simitthus   : odierna Chemtou, città industriale legata alla presenza di importanti cave di marmo

Sua   : prospera nel II secolo d. C. sorse nella vallata della Medjerda ai piedi del sito fortificato di Chaouach

Sufes    : centro agricolo vicino a Sbeitla, di cui restano vestigia delle terme e di un ninfeo semicircolare

Sufetula    : attuale Sbeitla, al crocevia di strade, fu municipium alla fine del I secolo d. C. e poi colonia

Sullectum    : fondata forse nel 46 a. C. presso il promontorio di Salakta

Tacapa    : porto della Sirti e base della III Legione Augusta vi facevano capo cinque strade importanti

Tamerza    : oasi di montagna s sul sito romano di Ad Turres, fu nucleo difensivo romano e poi bizantino

Tamesmida  :  resta la cinta di un castellum  con quattro torri, di cui due rettangolari e le altre ottagonali

Tamugadi    : costruita nel 110 da Lucio Munazio Gallo, legato di Traiano, accolse la Legio Ulpia Victrix

Taparura  :  l’antica romana Taparura corrisponde all’odierna Sfax

Tebessa    : città romana sulla via dei commerci del grano. Conserva una basilica cristiana del V-VI secolo

Thabraca    : approdo dei Fenici, l’odierna Tabarka fiorì sotto la dominazione romana nel III e IV secolo d. C.

Thaenae    : menzionata da Plinio e colonizzata rapidamente, divenne colonia sotto il regno di Adriano

Thagis    : odierna Kriz era una delle stazioni in pieno deserto sulla via romana da Biskra a Gabes

Thala  piccolo centro estrattivo di marmo e caolino a 1017 m di altitudine

Thamuda   : porto fluviale del II secolo a. C. fu dotato di un campo fortificato e di mura in età romana

Thapsus :  attuale Ras Dimass di epoca punica è legata al trionfo di Cesare nel 46 a. C. nel Bellum africanum

Thelepte    : a 31 Km da Cillium  nel deserto e conserva imponenti monumenti fra cui le straordinarie Terme

Themetra   :  vicino a Sousse ha restituito alcuni mosaici che hanno per soggetto delle navi

Thinissut     : nel golfo di Hammamet, conserva un santuario delle divinità puniche Baal Hammon e Tanit

Thuburnica    : fondata dai veterani di Mario divenne poi colonia colonia

Thubaccor    : odierna Toukabeur conserva due archi di trionfo, un tempio, vaste cisterne

Thusurus     : odierna Tozeur era una stazione sulla via romana che da Biskra portava a Gabes

Thysdrus    : odierna Eljem, crocevia della Tunisia centrale fu importante nel II secolo d. C. per l’ulivocoltura

Thurbus Maius    : quinta città romana in Tunisia, all’incrocio delle vie per Hadrumetum  Sousse  e Cartagine

Thurbus  Minus   vi proviene un mosaico del III secolo a. C. con scene di caccia su differenti registri

Tiddis    : cittadina fortificata che conserva memorie notevoli dell’epoca romana

Tignica    : sulla strada che collegava Cartagine con Tagaste, fu elevata a municipio con Alessandro Severo

Tingis     : frequentata da fenici fu poi nel regno di Mauretania. Divenne colonia romana con Ottaviano

Tipasa   : colonia fenicia  sul mare, fu occupata dai Romani nel I secolo d. C.

Turristamalleni    : elevato da Adriano al rango di municipium fu sede vescovile

Uppenna  : odierna Cheguernia ha restituito dalla basilica numerosi mosaici ora al museo di Enfida

Uthina    : attuale Oudna, a 25 km da Tunisi,  colonia in età augustea e si sviluppo con gli Antonini e i Severi

Utica   : fondata dai Fenici nel 1101 a. C. poi di Cartagine e quindi di Roma con la terza guerra punica

Uzappa   : odierna el-Ksour, si trova nei dintorni di Maktar

Vaga    : famosa per il ponte del 30 d. C. dove passava la gravia  che univa Ippona a Cartagine

Vatari    : conserva una pietra miliare dell’imperatore Eliogabalo (218-222 d. C.) con le distanze fra città

Vicus Augusti  :  odierno Sidi El-Hani corrisponde al romano Vicus Augusti

Volubilis    : una delle capitali di Giuba con la conquista romana  nel 45 d. C. divenne primaria di Mauritania

Zama  Minor  :  dove si svolse la battaglia che vide Scipione l’Africano vittorioso su Annibale)

Zili  : insediamento fenicio, con Augusto  gli abitanti furono sostituiti da coloni romani dell’Iberia

Ziqua  :  odierna Zaghouan conserva un arco di trionfo e il tempio delle Acque o Ninfeo di età adrianea

Fonti: Associazione S.Agostino

Immagini

Previous Africa Romana
Next Antico Sahara

About author

You might also like

Archeologia

Aztechi: il popolo Mexica

Il perduto mondo degli Aztechi nella storia e cultura dell’ultima civiltà mesoamericana, tra gli antichi codici e le cronache dei figli del Serpente Piumato,  i miti che aleggiano nei resti

Storia

Antica Normandia

Preistoria e Celti La popolazione normanna ebbe i suoi primi insediamenti in epoca preistorica, testimoniati da ritrovamenti di industria litica soprattutto nell’ Eure e nel Calvados . La grotta di

Italia

Vie delle Alpi

Sorsero increspandosi alte tra il Mesozoico e il Cenozoico come corona rocciosa della penisola italica e Sesto Pompeo Festo dice che dall’ albus splendente delle  sue nevi ne venne il