Indiani d'AmericaPopoli Americani

Le Nazione delle Tre Tribù

La nazione indiana delle tre tribù Arikara,Mandan e Hidatsa vissuta pacificamente nelle Grandi Pianure in libertà per secoli e rinchiusa in miserabili riserve

L’ alleanza delle popolazioni Arikara, Mandan e Hidatsa venne definita Nazione delle Tre tribù che stendevano il loro territorio lungo il fiume Missouri tra il Dakota settentrionale, Montana occidentale e Wyoming ove vissero a lungo da pacifici agricoltori e cacciatori conducendo esistenza e tradizioni simili, ma dopo l’ imposizione del trattato di stipulato a Fort Laramie nel 1868 ne vennero scacciati e rinchiusi nella riserva di Fort Berthold in North Dakota.

Arikara il Popolo dei Salici

Gli Sahnish o Arikaree noti come Arikara vivevano nel territorio del settentrionale Dakota con i vicini Mandan e il Popolo dei Salici degli Hiraacá noti come Hidatsa , avevano alcune tradizioni e lingua simili a quelle del popolo Pawnee uniti originariamente con la loro tribù Skidi, se ne separarono migrando verso nord est seguendo il Missouri stabilendosi sulle rive fluviali e nei successivi movimenti nella regione incontrarono bande di Sioux che procedevano ad ovest scontrandosi a lungo con loro e da allora ne rimasero nemici.

Nel loro territorio originario durante il XVIII secolo erano entrati in contatto con i cacciatori di pellicce che per l’ uso di trappole venivano chiamati Trapper e che iniziarono quello che fu per tutto il secolo seguente il lucroso commercio di pellicce nordamericano degli europei, come altre popolazioni della regione furono incontrati dalle avventurose esplorazioni nord ovest non mostrandosi ostili anche alla spedizione durata due anni dal 1804 degli ufficiali statunitensi Lewis e Clark .

Quando occuparono il loro territorio nella regione orientale delle Grandi Pianure come altre tribù seminomadi vivevano a lungo negli stessi in villaggi prima di cercare nuovi territori di caccia e con esse gli Arikara, oltre all’ esistenza quotidiana avevano in comune alcune tradizioni, ritualità e cerimonie nella visione animista di un mondo creato dal Grande spirito ove ogni cosa possedeva la propria energia vitale.

Nel 1823 attaccarono le canoe di mercanti di pellicce americani scatenando quella che venne chiamata la guerra Arikara ad ovest del Missouri nel South Dakota con l’ esercito statunitense durata due anni ostacolando il commercio di pellicce. Dopo vari scontri venne trattata la pace di quella prima ed unica guerra degli Arikara che lasciarono i loro villaggi sul fiume Missouri trasferendosi prima in Nebraska e poi assieme alle tribù dei Mandan e Hidatsa nella riserva del North Dakota a Fort Berthold e in seguito alcuni Arikara vennero adoperati come esploratori dall’ esercito statunitense nelle lunghe guerre con i Sioux .

Nostro Popolo Mandan

Si definivano Nùmąkhų Nella loro lingua Siouan o Nostro popolo, dalla traduzione di Numakaki venne la denominazione di Mandan chiamati anche Gente Tatuata dall’ uso di coprirsi da tatuaggi sul petto, le braccia e il viso dalla tradizione mitologica del dio creatore Tirawa che insegnò l’arte dei tatuaggi simbolici a raffigurare gli eventi della persona spesso accompagnati da rituali cerimonialI.

A metà del XIII secolo dal territorio originario nella Valle dell’Ohio migrarono nelle Grandi Pianure ove i i Mandan continuarono la loro esistenza di agricoltori in villaggi fortificati da palizzate nei territori lungo il fiume Missouri, a differenza degli altri popoli delle Pianure che lasciarono i villaggi sedentari per darsi al nomadismo dopo l’ introduzione dei cavalli.

Durante il commercio delle pellicce dal XVIII secolo entrarono in contatto con i bianchI assieme alle tribà degli Arikara e quelle del popolo Hidatsa divenendo note come le Tre Tribù dai villaggi simili con le case di terra edificate su rocce vicino ai loro campi.

Come le tribù alleate e le altre popolazioni delle pianure fondavano la vita spirituale sull’animismo che assegnava a tutte le cose del mondo energia vitale o spiriti che le possedevano, emanazione della creazione dell’ universo ad opera della divinità suprema Tirawa simile al Grande Spirito degli altri popoli .

Con quel mondo spirituale anche loro dedicavano rituali, pratiche sciamaniche e cerimonie che culminavano in quella della Danza del sole ove i giovani iniziati affrontavano riti sacrificali fino ad essere appesi con artigli che lasciavano profonde cicatrici come segni a testimoniare il loro viaggio esoterico nella Ricerca della Visione .

Hidatsa del Missouri

Anche gli agricoltori Hiraacá o Hidatsa erano accomunati alla alla tribù dei Mandan e quella che si definiva Popolo dei Salici degli Arikara per vita, cultura e tradizioni anche se ne avevano alcune e lingua simili a quelle dei Crow che affermavano esservi stati uniti prima di separarsi per migrare nelle Grandi pianure dove i Sioux li chiamarono Hewaktokto o abitanti sulle rocce e i primi europei in francese Gros Ventre come avevano chiamato gli Atsina confondendoli con quella tribù che apparteneva al popolo degli Arapaho.

Verso la fine del XVIII secolo si spostarono lungo il fiume Missouri assieme ai Mandan fino al territorio del suo affluente Knife nel nord Dakota , dove furono incontrati dalla spedizione di Lewis e Clark nel 1804, una quarantina di anni dopo le due tribù fondarono un nuovo villaggio vicino l’ avamposto di Fort Berthold che divenne una riserva nel 1862 dove furono confinati anche gli Arikara e all’ inizio del XX secolo della grande tribù degli Hidatsa erano rimasti solo quattrocentosettanta sopravvissuti.

Articoli Affini

Ti interessa?

Close
Back to top button